ACQUISTO CLASSE A 180D JAHRESWAGEN utilizzata precedentemente da un autonoleggio

Suayen

Nuovo Iscritto
6/5/20
1
0
1
Vicenza
Ciao a tutti, mi chiamo Sara e sono nuova del forum, oltre ad essere una nuova acquirente di una classe a 180d jahreswagen Automatic sport
in breve (almeno ci provo ad essere breve) vi racconto quanto accadutomi, chiedendo a voi un consiglio a riguardo.
prima del covid acquisto una classe a 180d da un concessionario multimarca, recandomi in loco e facendo un test drive dell’auto. Sembra tutto ok, anche se di certo da un test drive di 3/5 minuti non si possono riscontrare eventuali difetti almeno che non siano molto molto evidenti.
chiedo al consulente alla vendita la storia dell’auto e mi viene detto che si tratta di una jahreswagen utilizzata da un dipendente tedesco della casa madre tedesca.
Mi assicuro che ci possa essere una certificazione sul chilometraggio ed una conferma che la macchina non abbia subito incidenti e ottenuto tutte le garanzie richieste (garanzie inserite anche nella proposta di vendita...tralasciando tuttavia nella stessa proposta di vendita l’indicazione della storia dell’auto riportata solo a voce) dicevo ottenute tutte le garanzie al momento ancora solo verbali, procedo con l’acquisto effettuando il pagamento a saldo, come richiesto dal concessionario senza il quale non avrebbe potuto procedere a suo dire alla immatricolazione dell’auto in Italia.

Lunedì scorso mi chiamano per darmi finalmente (son passati due mesi) il numero di targa, la carta di circolazione e confermarmi la consegna dell’auto (auto che ad oggi non ho comunque ritirato) ed una volta ricevuto il tutto noto che l’auto risulta essere stata targata in Spagna 10/2019 (anzichè in germania) da una società di autonoleggio a breve, di cui tuttavia non ho il nome, e successivamente essere stata intestata ad altra persona giuridica (dicembre 2019) con atto privato e solo in gennaio del 2020 essere arrivata in Italia.

Ho chiesto subito chiarimenti al consulente di vendita che dapprima si è fatto negare al telefono e successivamente si è scusato per aver detto che fosse stata usata da un dipendente, passandomi poi il titolare della concessionaria che con fare altezzoso, mi dice che sia normale e che funziona così, lui vende macchine da 36 anni e questa è una jahreswagen che semplicemente mercedes ha dato ad un autonoleggio a breve e che poi è stata ceduta a suo dire ad un broker per arrivare ad essere acquistata in lotto dalla concessionaria stessa.

che dire? A me sembra davvero diverso acquistare un’auto sapendola utilizzata da un dipendente della mercedes tedesca e poi dalla stessa controllare prima di essere venduta, rispetto ad acquistare un’auto utilizzata da un autonoleggio a breve chissà come e da chi... ed i chilometri saranno quelli? Il titolare della concessionaria mi assicura che scriverà in fattura i chilometri e questo per lui è la certificazione del chilometraggio, ma scusate a me sembra soltanto una sua indicazione del tutto opinabile.

considerando che il prezzo dell’auto acquistata era del tutto in linea con il prezzo di mercato anzi a dire il vero anche un po’ superiore perchè l’ho voluta con il tettuccio... parliamo di 28.500 euro per una classe a 180d automatic sport (non è amg) con accessori nella media ....cosa fareste voi? Come vi comportereste? O come ci si può comportare in questi casi?
grazie per la vostra opinione.
 

Nordkapp

MBenz Owner
2/6/06
4,743
94
48
, Italy.
Verba volant e scripta manent, probabile che a tutti il dipendente dica la stessa cosa; non essendo stato scritto la provenienza nel contratto è problematico far notare l'importanza di questo discorso; d'altronde bisognerebbe avere centinaia di richieste aggiuntive da mettere in contratto che uno impazzisce a meno che non ne abbia già fatto l'elenco prima (sempre che il concessionario accetti). Senti un legale, ci sono anche quelli del movimento consumatori, ovviamente prima di ritirare l'auto.
 
  • Like
Reactions: Suayen